Ricetta Per Un Albergo!

ricetta_albergo

Ottenere un albergo vincente e redditizio non è difficile, servono pochi ingredienti da usare correttamente e dosare con cura, tanto impegno e una spolverata di creatività. Come in ogni ricetta, quello che conta è il risultato ma solo da buoni ingredienti potrai ottenere i risultati migliori e così…comincia a cucinare!

  1. Prima di tutto l’ingrediente principale è l’ORGANIZZAZIONE.

A seconda delle dimensioni della struttura si avrà una gestione più o meno articolata ma è fondamentale che ogni dipendente abbia compiti specifici e sappia esattamente cosa deve fare per la buona riuscita dell’albergo:

  • un piccolo albergo (minimo 7 camere) può essere a gestione familiare: i familiari si occupano di tutti i compiti e il suo punto di forza è il contatto diretto e personale con il cliente. Generalmente è suddiviso in area ricevimento, portineria e cassa, i piani con le camere e l’eventuale cucina con sala colazione/ristorante.

  • un albergo di medie dimensioni si colloca intorno alle 3 stelle con una capacità ricettiva intorno ai 120-150 posti letto ed ha personale qualificato strutturato in diversi reparti (ricevimento, piani, bar, eventuale ristorante) che fanno capo ad una direzione.

  • un albergo di grandi dimensioni (superiore a 200 posti letto) sarà invece a gestione manageriale con un’organizzazione gerarchica del personale molto più complessa. Generalmente si tratta di alberghi a 4-5 stelle.

  1. Il secondo ingrediente sono lo SPAZIO FUNZIONALE e l’ARREDAMENTO ACCOGLIENTE.

Un albergo per essere funzionale ha bisogno di essere pianificato in tutti i suoi reparti e spazi (locali, impianti e attrezzature di servizio) con una distribuzione adatta alle necessità sia del personale che lo deve gestire, sia dei clienti.

  • Il primo ambiente che il tuo cliente incontrerà una volta entrato sarà la Hall. Questa avrà dimensioni differenti a seconda del numero di camere presenti nella struttura ma in ogni caso è il biglietto da visita dell’albergo. Qui ha sede il ricevimento con un bancone chiamato “front-office” e uno spazio retrostante riservato al personale chiamato “back-office”. È il luogo dove il cliente viene accolto e fornisce l’immagine dell’ambiente che lo sta ospitando: per questo motivo è importante che rispecchi lo stile delle camere e dell’intera struttura. È necessario che lo spazio sia tenuto in ordine, pulito e accogliente.

Da qui si snodano tutti i settori dell’albergo e la direzione con i vari uffici amministrativi è posizionata nelle vicinanze.

hall_accogliente_arredo_di_lusso

  • L’ambiente intorno al quale gira tutto il servizio è quello dei piani. Nella camera e nel bagno è imprescindibile la pulizia: se questa venisse a mancare si perderebbe in un attimo la benevolenza del cliente. Di non meno importanza è l’arredamento che deve sempre prevedere: letto, comodino o simile con punto luce, sedia o simile, tavolino, armadio, cestino dei rifiuti, specchio, presa di corrente e campanello o citofono per chiamare il personale. È possibile poi aggiungere altri elementi per rendere più confortevole la permanenza e accorgimenti per aumentare la percezione di salubrità degli ambienti.

luce_arredamento_totalwhite

  • Il soggiorno può essere unico o diviso in più sale dove ciascuna prende nome dalla funzione che ospita, più è piacevole l’ambiente di questi spazi, più i clienti vi permangono volentieri.

  • Il bar, se ospitato in un locale apposito distante dalla hall, viene vissuto per lo più da clienti che desiderano un momento di pausa per rilassarsi e consumare senza fretta, in alternativa si può offrire un servizio più rapido in prossimità della hall con consumazione al bancone.

  • Il ristorante il più delle volte è collegato direttamente alla hall e viene utilizzato per somministrare la colazione e il pranzo/cena.

  • La sala congressi, se presente, può avere accesso e servizi dedicati.

  • Nei grandi alberghi e nelle strutture di montagna è quasi sempre presente un’area SPA che attraverso luci, suoni, profumi e colori favorisce uno stato di benessere ed equilibrio psicofisico.

  1. L’ultimo ingrediente che serve in abbondanza è il SORRISO insieme alla CORTESIA e alla DISPONIBILITÀ.

Un’accoglienza col sorriso non ha prezzo e quando si arriva in un albergo si desidera essere “coccolati” e trattati in modo esclusivo con tutte le attenzioni necessarie. Per questo motivo, un fattore determinante per il successo dell’albergo è avere il personale preparato, onesto, curato nell’aspetto, cortese e disponibile a soddisfare il più possibile le richieste del cliente. Nei reparti a diretto contatto con il cliente deve essere rispettato un regolamento comportamentale rigoroso.

Gioca a tuo favore anche trovare alcune accortezze, come ad esempio nel riassetto della camera, che facciano percepire l’attenzione per chi la sta occupando. Basta un cioccolatino lasciato sul letto, un fiore nel bagno, una bottiglia omaggio per gli sposi in luna di miele o semplicemente la biancheria da letto o bagno apparecchiata in modo originale…piccoli dettagli ma molto apprezzati…la ciliegina finale che stimola l’appetito!

albergo

IMMAGINI: 1_Hotel Corona d’Oro Bologna (Italia); 2_Albergo Vistalago Trevignano Romano (Italia); 3_Hotel La Vigna Procida (Italia)/ Hotel Chrys Bolzano (Italia)

Chiara Tirelli

Milano-LOMBARDIA

logo_progettazionecasa.com

SEGUICI SU