Cucina con Penisola: Stile e Funzionalità

Quando si desidera acquistare una nuova cucina, le domande e i dubbi che ci assalgono sono diversificati e a volte risulta difficile destreggiarsi nelle molteplici soluzioni che ci offre il mercato: cucine moderne, cucine classiche, cucine rustiche. Per questo è bene fare chiarezza sulle nostre aspirazioni perché sicuramente c’è un’idea, a volte di massima, altre ben precisa di come desideriamo la nostra cucina e delle esigenze reali che vogliamo che essa soddisfi.La prima valutazione riguarda la pianta dell’ambiente perché è bene sapere se la cucina che andremo ad acquistare verrà posizionata in uno spazio a vista sul soggiorno piuttosto che in un locale a sé stante.

A seconda dell’ambiente a disposizione e degli attacchi già presenti la cucina potrà essere concentrata su una o più pareti, sia essa di dimensioni ridotte oppure no, richiederà un’attenta progettazione in merito a misure, a quantità e a posizione di basi e di pensili.

IL PROGETTO: cucina angolare con penisola

In questo caso vi porterò come esempio una cucina con una disposizione angolare e dove la penisola con la sua inconsueta forma sia in grado di donare uno stile accattivante.

La progettazione e la realizzazione della cucina sono stati guidati dalla volontà dei committenti di non trascurare nulla anche se il tutto è concentrato in uno spazio non molto grande infatti a dire il vero quasi mai gli spazi in cui viviamo assomigliano ai grandi open space presenti sulle copertine delle riviste anzi molto spesso ci tocca fare i conti con dimensioni decisamente più ridotte.

Quando si è in presenza di una cucina aperta sul living dove tutto è a vista e dove il mangiare e relax sono racchiusi in un unico ambiente giocano un ruolo predominante la scelta dei materiali, dei colori e delle finiture; si perché senza dubbio una cucina deve saper rispondere in maniera ottimale alle nostre esigenze ma è pur vero che deve essere bella da vedere perché essa è il fulcro della casa, sempre più dedicata alla comunicazione e al piacere di stare insieme.

1.La configurazione della cucina: vincoli e desideri

Dovendo rispettare quelli che erano gli allacci presenti, la zona destinata al lavaggio è stata inserita nell ’unica zona non visibile dal soggiorno, centrale all’intera configurazione, mentre la zona cottura dotata di cappa con vetro è stata posizionata in modo simmetrico rispetto ai pensili garantendo un ampio spazio di lavoro da entrambi i lati e al contempo donando un senso di leggerezza all’intera composizione.

Sin dall’inizio il desiderio era quello di avere una specie di “bancone bar” dove poter fare colazione piuttosto che un aperitivo ma senza ostacolare i passaggi e nemmeno sacrificare lo spazio da destinare ad un tavolo insomma ….

2.La penisola

che è stata il nodo cruciale del progetto; ma l’abituale forma rettangolare risultava inappropriata da utilizzare per questioni di spazio e allora si è pensato ad una sagoma meno ingombrante, in questo caso creata da un mix di forme curve e rette. Qui è fissa come un banco snack dotato di sgabelli ma la penisola può essere pensata anche più piccola o estraibile, utilizzabile come valore aggiunto al nostro piano di lavoro in grado di integrare la zona operativa e svolgere dunque la funzione di tavolo per la preparazione dei cibi.

A differenza dell’isola che necessità di grandi dimensioni la penisola è in grado di offrire una maggiore libertà di forme e ingombri.

3.Top: scelta di materiali e di spessori

La penisola è stata pensata con un laminato color legno dotato di 8 centimetri di spessore: scelta dettata dall’ intenzione di produrre un forte contrasto con il resto della cucina, realizzata invece, con un piano in quarzo grigio di 2 centimetri.

Questa soluzione è stata suggerita dalla scelta del materiale del top, che, oltre ai criteri estetici dovrebbe essere guidata dalla praticità, dalla durabilità nel tempo e della disposizione della cucina. In questo caso avendo una composizione angolare si avranno molti più tagli e giunzioni rispetto ad una cucina concentrata su un’unica parete; quindi l’impiego di un materiale come il quarzo, in prossimità della zona lavello e della zona cottura garantirà un elevato grado di protezione e praticità mentre nella zona destinata al punto snack un top in laminato renderà l’ambiente più caldo ed insieme contribuiranno ad una grande resa estetica.

Infatti i piani di lavoro se ben studiati oltre a garantire la funzione di appoggio possono contribuire a creare un design originale; non solo attraverso un gioco di forme e differenziando lo spessore del top anche a seconda del materiale si può definire uno stile unico e originale.

4.Blocchi funzionali: le colonne “salvaspazio”

Sulla parete frontale all’ ingresso sono stati posizionati i blocchi contenenti il frigo, i forni e la dispensa.

La sensazione che suscita è quella di linearità ed eleganza; sono dei moduli dalle linee pulite e caratterizzati dall’assenza di maniglie.

In questo contesto hanno assunto un ruolo strategico le colonne attrezzate che se ben utilizzate riescono sapientemente a definire gli spazi e a racchiudere razionalità ed estetica, possono essere utili per contenere ma anche per mostrare; ultracapienti e di design, le colonne sono in grado di accogliere gli elettrodomestici più sofisticati e al tempo stesso svelare elementi a giorno per creare continuità e gioco di volumi con la zona living.

Questo progetto è la dimostrazione di come la funzionalità dello spazio sia fortemente dipendente da un’attenta analisi delle esigenze specifiche di chi ne fruisce.

È fondamentale non avere fretta al momento dell’acquisto della vostra cucina perché essa deve essere studiata in ogni dettaglio. Ricordate che è basilare avere una pianta in scala ed è consigliabile affidarvi a personale qualificato che possa seguirvi dalla fase di progettazione sino alla consegna in modo da ottenere un progetto mirato che possa soddisfare i desideri e bisogni ed essere in grado di coniugare la praticità con la condivisione.

La progettazione di soluzioni su misura può aiutare alla configurazione ottimale ed essere in grado di far emergere le potenzialità dei locali. A tal proposito se hai bisogno di un suggerimento puoi contattarci gratuitamente!

 

Fonti immagini:
1. Cucina con bancone in legno e cucina con tavolo in acciaio estraibile tratte dai siti
http://www.centrocucineoltrepo.it e http://www.elmarcucine.com
2. Progetto di una cucina_produzione propria
3. Progetto di una cucina_produzione propria
4. Penisola con piano di lavoro in legno_immagine tratta dal sito http://www.febalcasa.com

logo_progettazionecasa.com

SEGUICI SU