Costruire una Casa in Paglia: sfatiamo il mito dei 3 porcellini

E’ comprovato che associare le parole “casa” e “paglia” risulti non affatto facile, anzi le associ all’ idea del lupo che le soffia via o ad una capanna primitiva.

Molti stenteranno a  crederci ma la rivincita di uno dei 3 porcellini sembra essersi presentata nella ricerca sempre più frequente di soluzioni abitative “povere”, realizzate con materiale facilmente reperibile in natura, a basso costo e a “km zero”, come terra, legno, bambù

Fra questi  uno dei più interessanti è sicuramente la paglia. Vediamo di scoprire insieme in 4 step quali sono le sue origini e perché è consigliabile usarlo in edilizia.

1. Un po’ di storia: le origine della casa in paglia

Le prime case costruite in balle di paglia risalgono alla fine dell’Ottocento quando furono inventate le macchine imballatrici. Erano opera di alcuni colonizzatori stanziatisi nell’ America del Nord e più esattamente in Nebraska, le cui vallate erano molto estese, si prestavano alle coltivazioni ma erano povere di boschi.

In assenza di legname dunque, iniziarono a costruire dei rifugi temporanei con l’unico materiale che disponevano in abbondanza: le balle di paglia, ottenute come prodotto di scarto del frumento. Li usavano in grandi blocchi, in maniera analoga ai mattoni, a formare i muri portanti delle case. La tecnica risultò essere piuttosto soddisfacente, sia dal punto di vista termico ma anche da quello acustico.  Purtroppo successivamente, a causa del boom edilizio e del sempre più diffuso uso del cemento in edilizia, la pratica diffusasi prima delle case realizzate in balle di paglia fu progressivamente abbandonata.

Ma è bene ricordare che la scelta di costruire con il cemento è fondata più sulla praticità del materiale che sulla sua qualità; è frequente infatti l’insorgere di umidità e muffe. Al contrario, alla luce di quanto si è detto all’inizio del paragrafo, le prime case in paglia risalgono a circa 130 anni fa. Molte di queste sono tuttora abitate in climi più piovosi ed estremi dei nostri. Si può perciò dire che la paglia resista più del cemento, materiale che invece necessita di una continua manutenzione nel ciclo di pochi decenni.

2. Come realizzare una casa in paglia

Realizzare una casa in paglia somiglia un pò al gioco del Lego: si tratta di impilare tra loro balle di steli di cereali compressi su fondamenta in cemento impermeabilizzante per impedirne la risalita di umidità.

Esistono due tecniche principali per utilizzarle nella costruzione di un edificio: impiegarle nella struttura portante dell’edificio o solamente come muro di tamponamento. Nonostante la prima sia sicuramente più interessante, semplice ed economica, non è più permessa dalla Normativa italiana.

Nel nostro paese è invece regolamentata e largamente impiegata la tecnica della struttura in legno con tamponamenti in balle di paglia, intonaco interno in calce naturale per gli esterni  e terra cruda per gli interni.

3. I vantaggi di costruire con la paglia

Costruire in paglia è probabilmente la migliore alternativa tra le tecniche utilizzate per realizzare edifici ecosostenibili . Ricordiamo che la paglia è un prodotto naturale, organico ed ecologico, quindi innocuo per l’uomo perché non emette sostanze nocive (come la formaldeide) presenti invece nei materiali più diffusi in edilizia.

E’ rinnovabile, recuperabile (come materia di scarto del frumento) e, altra sua importante caratteristica, è la traspirabilità. Infatti una normale parete realizzata in balle di paglia, con intonaco esterno in calce ed interno in terra cruda, diventa un naturale regolatore dell’umidità interna.

Inoltre il suo impiego in edilizia non richiede nessun trattamento particolare e quindi può essere a “km zero” se la paglia è prodotta in situ. I tempi di realizzazione sono anche piuttosto veloci come per tutte le tipologie di costruzione a secco.

Come già ricordato parlando della storia, la tecnica abbina semplicità e rapidità in fase di realizzazione ad un’elevata durabilità nel tempo (come dimostrano le prime costruzioni del Nebraska di fine 800 ancora visibili ed abitate).

Straordinarie infine le sue capacità isolanti. Un normale muro in balle di paglia con intonaco in calce e terra cruda è in grado di mantenere un edificio caldo d’inverno e fresco d’estate.

Grazie alla sua bassa trasmittanza termica è molto facile ottenere standard energetici elevati. Oltre alle sue capacità di isolamento termico, essendo la paglia un buon materiale fonoassorbente, è in grado di raggiungere sensibili miglioramenti anche in ambito acustico. Tutte le proprietà precedentemente elencate attribuiscono ad un’abitazione realizzata con balle di paglia grande qualità e comfort.

4.Tecniche tradizionali e contemporaneità: è possibile combinarle?

Realizzare un’abitazione con materiali naturali e a “km zero” è stata una sfida affrontata anche da alcuni architetti italiani. Esistono ad esempio professionisti specializzati che  hanno progettato le prime tre villette a schiera realizzate in paglia in Italia. Lo studio ha dedicato un’intera sezione proprio alla ricerca, progettazione e realizzazione delle case in paglia.

Il progetto ha un gusto contemporaneo e nordico, un’elevata cura per il dettaglio, presenta materiali neutri sia all’esterno che all’interno, a testimonianza del fatto che una tecnica di bioedilizia sviluppatasi a fine Ottocento può perfettamente adattarsi alle esigenze ed al gusto del nostro tempo.

Ma è evidente che la paglia sola non può bastare!

Per ottenere un edificio di alta qualità architettonica serve esperienza per sapere combinare al meglio ricerca, progettazione ed esecuzione delle opere. E’ quello su cui lavorano quotidianamente i nostri professionisti, realizzare edifici sani, ecologici ed efficienti che riprendano antiche tecniche ma che al contempo creino spazialità contemporanee.

Se hai deciso di affrontare anche tu questa fanstastica sfida e la tua prossima dimora, la casa dei tuoi desideri sarà realizzata proprio in paglia, non esitare a contattarci! Potremo aiutarti nello sviluppo tecnico e accompagnarti in tutto il processo per realizzare questa idea.

IMMAGINI: COPERTINA :http://www.riqualificazioneenergetica.info/2011/06/14/due-corsi-per-costruire-case-di-paglia/ ; IMMAGINE 1:http://www.improntaunika.it/2014/08/case-paglia-rivoluzione-bioedilizia-efficienti-sicure-salubri-ed-eco-compatibili/ ;  IMMAGINE 2 :http://corriereinnovazione.corriere.it/persone/2014/23-luglio-2014/uomo-che-fa-case-paglia-223617566694.shtml ;  IMMAGINE 3: http://www.casafacile.it/notizie/case_in_paglia_italia-31941/#gallery-0=slide-11   ; IMMAGINE 4: http://mamamagia.blogspot.it/2011/10/le-balle-di-paglia.html ; IMMAGINE 5:http://www.casafacile.it/notizie/case_in_paglia_italia-31941/#gallery-0=slide-11 / ;  IMMAGINE 6:http://www.casafacile.it/notizie/case_in_paglia_italia-31941/#gallery-0=slide-11/ IMMAGINE 7:http://www.casanoa.it/case-di-paglia-il-futuro-della-bioedilizia/

logo_progettazionecasa.com

SEGUICI SU