Ordino Un Muro Ai Funghi…Grazie

fungo_funghi_micelio

  1. UN NUOVO FUNGO

L’ultima novità nel campo dei materiali eco-sostenibili per l’edilizia è la casa fatta di funghi. Ebbene si… avete capito bene: funghi!!! Una costruzione in legno il cui isolamento è garantito da un materiale naturalissimo come il micelio, in pratica la radice dei funghi. Si sostituiscono le classiche schiume chimiche (EPS, EPE) ricavate dal petrolio che sono generalmente utilizzate per ricoprire le pareti delle case di legno con la coltivazione di funghi. Queste ‘radici’ formano una fitta e solida membrana isolante che cresce e si auto-genera, all’interno del legno nel giro di pochi giorni: successivamente, in circa un mese si secca e ciò che ne nasce è un vero e proprio muro, resistente e isolante.

  1. MICELIO

isolante_coibentazione_escursione_termica

Il micelio dei funghi è l’apparato vegetativo dei funghi ed è formato da un intreccio di filamenti detti ife, tubuli in cui scorre il protoplasma. È un ottimo isolante per la coibentazione delle strutture, poiché garantisce un’eccellente tenuta alle escursioni termiche, inoltre se posto a contatto di pareti in legno accentua questa sua caratteristica. Raggiunto un certo grado di sviluppo, la crescita è bloccata con una forte fonte di calore creando un shock termico dopo di che questo sottoprodotto agricolo resta a  seccare per circa un mese. Alla fine del processo, è così possibile ottenere una schiuma densa, molto adesiva, facilmente maneggiabile e plasmabile in varie forme mediante gli stampi. Questa tipologia di isolante è una valida alternativa ai metodi tradizionali per l’isolamento e cioè materiali sintetici, non naturali e quasi esclusivamente derivanti dal petrolio. Ciò che non è biocompatibile e riciclabile, non è neanche sostenibile, mentre il micelio è al 100% naturale ed eco-compatibile, in questi giorno con le importanti discussioni che si stanno svolgendo sulla salva guardia dell’ambiente e del nostro futuro è giusto fare attenzione a questi particolari.

Le case produttrici garantiscono sulla durata e sulla resistenza al fuoco del materiale e anche sulla sua convenienza economica. Un modello per la bioedilizia del futuro, dove i principi ispiratori sono quelli del basso costo per i consumatori e del minor impatto per l’ambiente e la salute umana.

  1. PUFFOHOUSE

convenienza_economica_ecologia_innovazione

L’utilizzo di questa nuova tecnologia ha reso possibile la realizzazione della prima Mushroom Tiny House, una casa piccolina ma che risponde a tutti i requisiti di solidità ed ecologia.  I creatori non son nuovi all’utilizzo dei funghi come materiale: già da tempo hanno ideato buste di plastica e imballaggi con lo stesso principio e cioè l’uso dei “funghi” come contenitore. In questo caso i funghi sono cresciuti in modo da ottenere un materiale da imballaggio resistente come quelli utilizzati per il trasporto delle bottiglie di vino. Per quanto riguarda le costruzioni, sono stati creati pannelli termo-isolanti, ma anche piastre da isolamento acustico. Come già detto e ribadito in questo progetto, oltre alla resistenza e all’eco sostenibilità di questo materiale, non si può sottovalutare un altro aspetto importante: quello economico. ‘Far cresce’ i materiali da costruzione derivati dai funghi ha un costo irrisorio, se paragonato ai tradizionali materiali da costruzione.

parete_ignifuga_resistente_isolata_micelio

L’impiego del “mushroom insulation” è semplicissimo: le pareti di legno della casa vengono riempite di micelio che forma una struttura ermetica, in poco meno di un mese questo strato di isolamento naturale si asciuga trasformandosi in una parete perfettamente ermetica, termicamente resistente, ecologica ed ignifuga.

  1. CONCLUDIAMO… PERCHE’ USARLO

  • Il composto isolante è realizzato principalmente con il micelio, l’apparato vegetativo dei funghi, cui sono uniti scarti agricoli naturali che ne permettono la stabilizzazione. Nel giro di tre giorni il tutto diventa perfettamente compatto ed omogeneo, totalmente ermetico e termicamente resistente, esattamente come il polistirene attualmente utilizzato per isolare termicamente le abitazioni. I vantaggi per l’ambiente sono facilmente intuibili: l’isolamento organico permetterebbe un decisivo abbassamento dell’utilizzo del polistirene in architettura, un elemento ottenuto con elevate quantità di petrolio.

  • I vantaggi sarebbero anche per i potenziali acquirenti, essendo realizzato principalmente da funghi e scarti agricoli naturali l’isolamento organico ha un costo bassissimo e potrà essere applicato con un budget minimo ad un gran numero di abitazioni, con un conseguente risparmio energetico su costi di riscaldamento. Il progetto della MushroomInsulation, è stato segnalato tra i primi 10 finalisti del concorso Cradle to Cradle Production InnovationPrize, ma bisogna aspettare per sapere quale cosa ci riserverà il futuro del fungo.

 

Claudio Fluttero
Claudio Fluttero

Torino-PIEMONTE

  • Pier Antonio

    molto interessante fra qualche anno vorrei costruire un prefabbricato e la cosa mi interessa

  • progettazionecasa

    per qualsiasi informazione contattaci pure!

logo_progettazionecasa.com

SEGUICI SU